L'elenco dei primi indagati per il crollo del ponte Morandi a Genova

L’elenco

La lista delle persone che dovranno presentarsi all’incidente probatorio — chiesto dai magistrati coordinati dal procuratore Francesco Cozzi e dall’aggiunto Paolo D’Ovidio — comprende l’amministratore delegato Giovanni Castellucci, il direttore operativo centrale Paolo Berti, quello delle manutenzioni Michele Donferri Mitelli, il direttore del Primo Tronco Stefano Marigliani, il responsabile del progetto di retrofitting Paolo Strazzullo, l’ex direttore delle manutenzioni di autostrade Mario Bergamo che per primo nel 2015 disse che era necessario intervenire sul ponte Morandi, Riccardo Rigacci, Fulvio Di Taddeo e Massimo Meliani. Per il ministero ci sono il direttore generale per la vigilanza Vincenzo Cinelli, il predecessore Mauro Coletta, i funzionari Giovanni Proietti e Bruno Santoro, il capo ufficio ispettivo territoriale Carmine Testa, il provveditore delle Opere pubbliche di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta Roberto Ferrazza e il dirigente del provveditorato Salvatore Bonaccorso. Infine gli ingegneri della Spea Engineering, la società controllata del gruppo Atlantia, che realizzò il progetto di rinforzo, Massimiliano Giacobbi, Massimo Bazzarelli, e Emanuele De Angelis. Santoro è nella commissione istituita dal ministro Danilo Toninelli, ma a questo punto appare improbabile che possa rimanere.


5 visualizzazioni